1. Home
  2. News
  3. Voci dal Master | Intervista a Vincenzo Giovanni Gaudioso – Master SAFE XXIII Edizione

Voci dal Master | Intervista a Vincenzo Giovanni Gaudioso – Master SAFE XXIII Edizione

Da quasi quattro mesi è iniziata la XXIII edizione del Master SAFE in “Gestione delle Risorse Energetiche”, che anche quest’anno si propone di fornire ai partecipanti una valida preparazione sui temi dell’energia e dell’ambiente, attraverso una serie di esperienze formative utili ad affrontare proattivamente le quotidiane sfide della propria futura carriera professionale.
Abbiamo chiesto a Giovanni Vincenzo Gaudioso, laureato in “Finanza e assicurazioni” e partecipante all’edizione in corso del Master SAFE, di raccontarci l’esperienza che sta vivendo e quali sono le competenze acquisite finora attraverso questo percorso formativo.
Come nasce la tua passione per il mondo dell’energia?
L’interesse verso il mondo Energy nasce durante gli anni dell’università, quando ho iniziato ad approfondire personalmente il tema. All’interno del mio percorso di studi ho svolto, per la tesi magistrale, un’analisi di pricing dei futures nel mercato Oil&Gas, analizzandone gli scenari durante la pandemia di Covid-19 e le possibili ripercussioni future.
Oltre agli aspetti economico-finanziari, ho focalizzato la mia attenzione anche sugli impatti geopolitici della transizione energetica. In tal senso, il recente conflitto Russia-Ucraina dimostra ancora una volta come l’energia sia sempre più al centro delle questioni internazionali e necessiti di un’analisi critica oltre che di un approfondimento continuo.
Quale è stato l’elemento che ti ha spinto a decidere di frequentare il Master SAFE?
A mio avviso, la scelta di un percorso formativo post-laurea deve essere fatta con attenzione ed analisi, in quanto è un investimento mirato su di sé e sulla propria carriera. Per questo, ho improntato la mia ricerca su percorsi formativi dal taglio pratico, con una didattica radicalmente differente rispetto a quella accademica, in cui il corpo docente fosse composto da professionisti e manager del settore energetico. Un percorso che facesse da anello di congiunzione tra la formazione e il mondo del lavoro.
Tutte queste caratteristiche le ho trovate nel Master SAFE.
Inoltre, prima di inviare la mia candidatura, sono entrato in contatto con il network di ex alunni/e SAFE, riscontrando aspetti positivi sul loro percorso di crescita professionale e personale.
Quali sono, a tuo avviso, i punti di forza di questo percorso formativo?
Il primo punto di forza sono le persone. I miei nuovi colleghi hanno background formativi e professionali molto diversi tra loro; questo comporta, senza dubbio, un arricchimento ed uno stimolo a guardare un problema o una tematica sotto differenti punti di vista. Le lezioni sono ben strutturate e organizzate con grande attenzione. Inoltre, il Master lavora molto sulle competenze trasversali, ovvero le soft skills, fondamentali per incrementare le nostre attitudini al team working, problem solving e public speaking.
Il lato applicativo del Master è stato fin da subito evidente: dopo solo un mese, siamo stati coinvolti nel nostro primo progetto-studio, un business case valutato direttamente dal Team SAFE.
È stata una prima vera sfida, che ci ha consentito di entrare nel vivo del percorso formativo e di prepararci ad affrontare le future sfide che ci attendono.
Cosa ti aspetti da questo Master per il tuo futuro?
Le mie aspettative sono molteplici. In primis, sicuramente, quella di avere un ricordo personale e umano che vada oltre la sola specializzazione professionale.
Sono anche convinto che un percorso formativo di questo livello possa consentirmi di approfondire a 360° il mondo dell’energia e di comprendere le dinamiche e la struttura del mercato energetico, anche grazie al contributo dei principali esperti del settore, che vanno a comporre un network di livello e che vorrei senz’altro coltivare.
Infine, uno dei miei obiettivi personali è quello di lavorare per migliorare le hard e soft skills, queste ultime sempre più fondamentali e ricercate oggi all’interno del mondo del lavoro.

 

Vincenzo Giovanni Gaudioso
Menu