SafeOnline.it

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK
Logo Safe
Risorse con Energia

Efficienza energetica

efficienza-energeticaL’efficienza energetica come contributo alla sostenibilità ambientale ed economica ovvero “aiutati che il ciel ti aiuta”

Prefazione di Raffaele Chiulli – Presidente SAFE

Efficiente è un aggettivo nobile, virtuoso che viene spesso utilizzato con valore estensivo rispetto al suo senso etimologico stretto. Efficiente non è solo chi è in grado di fare, chi produce effetto, come sottintende l’ex – facio latino da cui deriva, ma soprattutto chi opera con particolare capacità e perizia. Una persona è efficiente quando riesce a compiere una attività con competenza, rapidità e abilità; un qualsiasi processo si dice efficiente quando si svolge a pieno regime e non si riscontrano perdite; un organismo è efficiente nella misura in cui svolge le sue mansioni con efficacia e riducendo al minimo gli sprechi. Efficiente è in sostanza chi riesce a fare di più consumando di meno. Potrebbe sembrare una sorta di paradosso ma in realtà il lato affascinante dell’efficienza è che rappresenta un comportamento, un’attitudine virtuosa che realizza una prospettiva, che prefigura cioè un effetto di più lungo periodo. Ciò che è efficiente infatti, non solo produce un risultato positivo immediato ma simbolizza un approccio di lavoro, una inclinazione al miglioramento continuo, per tenere il passo con i cambiamenti e le evoluzioni che si susseguono nel tempo.

In ambito energetico il concetto di efficienza assume una connotazione ancora più interessante perché risponde ad una serie di esigenze che soprattutto in questo periodo si fanno più stringenti e che hanno impatti considerevoli sulle persone e sulle attività. La crescente attenzione per la qualità dell’ambiente, l’esigenza di fare i conti con alcune risorse energetiche in esaurimento e sempre più costose, la necessità di affrontare le complesse relazioni internazionali tra paesi produttori e paesi consumatori, sono alcuni elementi che stanno condizionando le politiche energetiche a livello internazionale. La risposta più diffusa e condivisa a queste esigenze, sembra essere quella dell’incremento dell’uso delle fonti rinnovabili. In particolare in Europa tale orientamento si è tradotto in una lunga serie di direttive e regolamenti a sostegno delle rinnovabili, spesso introdotte nei vari stati membri con l’ausilio di consistenti incentivi economici tesi ad avviare uno sviluppo su larga scala delle cosiddette FER. Il marcato accento posto dall’Europa sulle rinnovabili, amplificato da mezzi di comunicazione e vari gruppi di interesse, ha tuttavia contribuito ad oscurare in qualche modo un’altra strada, complementare a quella delle “energie verdi” e sicuramente altrettanto importante ovvero quella dell’efficienza e del risparmio. Nella confusione creatasi tra priorità di intervento e risultati attesi, si è forse trascurato il potenziale dell’efficienza energetica, relegandolo ad obiettivo non vincolante, sottovalutando quindi un ampio campo di intervento che a ben guardare risponde più a logiche di buon senso che non ad interessi politici. Se è vero che l’energia più economica è quella che non si consuma, ogni sforzo teso al contenimento della spesa e alla riduzione delle emissioni dovrebbe prioritariamente passare attraverso un miglioramento dell’efficienza nel modo di generare, trasportare e consumare energia. Per queste ragioni abbiamo voluto analizzare il tema dell’efficienza cercando di capire meglio che cosa realmente significhi, con quale priorità il suo sviluppo compare nelle agende politiche, quali potenzialità racchiude e cosa dobbiamo aspettarci per il futuro. Lo scopo è quello di fare un po’ di chiarezza tra obiettivi politici, priorità economiche, potenzialità e falsi miti, costi, barriere e opportunità per verificare concretamente ciò che si sta facendo per sviluppare quello che promette di essere uno dei più interessanti percorsi per una soluzione virtuosa della questione energetica.

Il saggio, a cura di Adriano Piglia, Direttore del Centro Studi SAFE, è stato pubblicato con il sostegno di EGL Italia

Per ulteriori informazioni:
SAFE – Sostenibilità Ambientale Fonti Energetiche
Centro Studi
Via Duchessa di Galliera, 63 – 00151 Roma
Tel. 06.53272239
Fax 06.53279644
e-mail: safe@safeonline.it

Back to Top