SafeOnline.it

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK
Logo Safe
Risorse con Energia

Ex Alunni SAFE: Intervista a Eleonora Esentato | XII edizione Master SAFE

Eleonora Nefertiti Esentato è nata in provincia di Caserta nel 1983. Lavora nell’Ufficio Risorse Umane di Acquirente Unico. In questo ruolo, si occupa di Selezione, Formazione, Sviluppo, Gestione, Organizzazione Aziendale nonché di monitorare e migliorare il clima interno. Prima di entrare a far parte dell’HR, ha lavorato alla Segreteria Societaria di AU e si è occupata del supporto agli organi societari: Consiglio di Amministrazione, Collegio Sindacale e Organismo di Vigilanza, potendo conoscere profondamente il funzionamento dell’Azienda. Precedentemente, ha fatto parte dello Sportello per il Consumatore di Energia, supportando gli utenti nella risoluzione delle controversie con il proprio gestore. Ha conseguito la laurea specialistica in Giurisprudenza con 110 e lode, alla Seconda Università di Napoli, effettuando il Progetto Erasmus all’Università di Castilla La Mnacha a Ciudad Real. Successivamente ha completato i due anni di pratica legale. Ha, inoltre, conseguito il Master in “Gestione delle Risorse Energetiche” presso SAFE.

Come nasce la tua passione per il mondo dell’energia? Cosa ti ha spinto a scegliere il Master SAFE per una specializzazione post laurea?

La mia passione per il mondo dell’energia è strettamente connessa alla particolare attenzione e curiosità che ho per le tematiche ambientali, oltre che per la geopolitica e la sicurezza energetica internazionale. Da qui il mio interessamento verso Master che tracciassero percorsi di miglioramento e di sviluppo di competenze tecniche nell’ambito energetico e che avessero un network indispensabile per l’inserimento nel mondo del lavoro. Il Master Safe rispose perfettamente a queste due esigenze. 

Quale percorso lavorativo hai intrapreso una volta concluso il Master?

Concluso il Master sostenni diversi colloqui in società energetiche medio grandi, la scelta ricadde su Acquirente Unico in quanto, da laureata in Giurisprudenza, trovai particolarmente interessante iniziare ad occuparmi di tutela del consumatore di energia, potendo approfondire la normativa di riferimento.

Di cosa ti occupi attualmente in Acquirente Unico?

Attualmente faccio parte della ufficio delle Risorse Umane, ricopro una posizione di HR Business Partner e pertanto lavoro a stretto contatto con  il management per allineare le strategie HR con gli obiettivi del business, vincolando a questi i processi di selezione, di valutazione delle performance , dell’organizzazione e dell’analisi del clima interno.

Quali sono secondo te le competenze professionali e le attitudini caratteriali più importanti per chi si occupa di risorse umane? Quali le sfide più grandi da affrontare per chi ricopre questo ruolo, in particolare nel nostro settore?

E’ necessario avere una serie di conoscenze che spaziano in tutte le aree del management (sapere leggere un budget o una normativa) per saper interloquire con le diverse funzioni. Inoltre è  necessario avere capacità di ascolto, proattività, leadership, abilità di negoziazione e capacità di porsi come motore d’innovazione, senza trascurare una discreta autorevolezza per collaborare direttamente con l’alta dirigenza. La sfida più grande nel nostro settore è quella del continuo aggiornamento ed approfondimento per comprendere l’evoluzione del mercato e delle politiche nazionali ed internazionali in ambito energetico. 

Il nostro settore sta attraversando un periodo di grandi e veloci trasformazioni, in cui sempre più saranno richieste nuove competenze e soprattutto sarà cruciale la capacità di mantenere un costante aggiornamento. In questo contesto quali conoscenze e competenze ritieni fondamentali per un inserimento soddisfacente ed efficace nel mondo del lavoro?  Quale consiglio daresti ai partecipanti alla XX edizione del Master SAFE?

Tra le competenze necessarie per l’evoluzione della professionalità c’è sicuramente la visione strategica ed una particolare tecnica di problem solving, il pensiero laterale. Entrambe permettono di posizionarsi in modo strategico nell’ambito dell’organizzazione aziendale e di essere un riferimento per trovare soluzioni alternative e creative. Ai partecipanti della prossima edizione del Master SAFE consiglio di approfittare di questo percorso per sviluppare importanti competenze tecniche e di comprendere il proprio talento per contribuire al mondo del lavoro in modo efficace ed autentico.  

 

Back to Top